↑ Torna a Ufficio Demografico

Stampa Pagina

RICHIESTA DI RESIDENZA – CAMBIO INDIRIZZO

• Richiesta di residenza con provenienza da altro comune
• Richiesta di residenza con provenienza dall’estero
• Richiesta di cambiamento di abitazione nell’ambito dello stesso comune (cambio di indirizzo)
• Dichiarazione di trasferimento di residenza all’estero

La domanda deve essere presentata compilando la richiesta di residenza, corredata da tutti gli allegati necessari, deve essere stampata e firmata dal richiedente e da tutti i componenti maggiorenni che cambiano residenza e inviata all’Anagrafe attraverso una delle seguenti modalità:
• per via telematica (specificando nell’oggetto “iscrizione anagrafica”), al seguente indirizzo: anagrafe@comunedigarda.it – comune.garda@pec.it
• per raccomandata A.R. indirizzata a SERVIZI DEMOGRAFICI – COMUNE DI GARDA – Lungolago Regina Adelaide, n. 15 – 37016 GARDA – VR
• per fax da inviare al n +39 045 6208426 Attenzione: si avvisa che le domande inviate via fax molto spesso giungono all’Ufficio illeggibili e quindi impossibili da elaborare. Pertanto si SCONSIGLIA l’invio del fax, mentre si CONSIGLIA l’invio online mediante e-mail o tramite posta tradizionale con raccomandata.
Attenzione! Allegare tutta la documentazione
Oppure
• Inviando la richiesta sottoscritta con firma digitale
• Inviando la richiesta tramite il proprio indirizzo di posta elettronica certificata PEC
Presentazione della domanda di persona
Chi desidera presentare la domanda di residenza di persona allo sportello anagrafico deve presentare il modulo ministeriale compilato in tutte le sue parti e la copia dei documenti richiesti.
Ai fini della validità della richiesta è necessario che il modulo sia compilato in tutte le sue parti
• I cittadini extracomunitari dovranno allegare obbligatoriamente anche i documenti che attestano la regolarità del soggiorno in Italia (permesso di soggiorno)
• I cittadini comunitari provenienti dall’estero dovranno dimostrare la sussistenza dei requisiti previsti (contratto di lavoro, certificato pensione, assicurazione privata…)
E’ consigliabile apporre le etichette col nome del residente su campanello e cassetta delle lettere.
• E’ obbligatorio allegare copia di carta identità in corso di validità e copia del tesserino codice fiscale.
• Per i cittadini provenienti dall’estero: passaporto o carta d’identità straniera
• Se si è titolari di patente e/o si è intestatari di mezzi targati è obbligatorio compilare i campi previsti nel modello ministeriale e allegare fotocopia degli stessi (patente e carta di circolazione).
Il Comune comunica la variazione della residenza alla Motorizzazione che aggiorna la residenza dell’interessato negli appositi archivi informatici.
• Dal 2 febbraio 2013, per quanto riguarda i veicoli, non viene più inviato il tagliando da applicare sulla patente con la nuova residenza, rimane invece l’invio del tagliando con la nuova residenza da applicare sulla carta di circolazione. Per avere informazioni sullo stato della pratica si può contattare il numero verde 800 232323.
Tempi del procedimento

La registrazione della dichiarazione anagrafica, da parte dell’Ufficio Anagrafe, avviene nei due giorni lavorativi successivi alla ricezione della stessa.
Entro 45 giorni dall’avvio del procedimento, dopo l’accertamento dei requisiti e le verifiche dei Vigili, senza che l’Anagrafe abbia provveduto ad inoltrare comunicazione di preavviso di rigetto (mediante lettera raccomandata), la nuova residenza si considererà confermata.
Qualora la dichiarazione risulti non corrispondente alla situazione di fatto, l’Anagrafe provvederà, previo preavviso di rigetto, ad annullare la nuova posizione anagrafica ripristinando, con effetto retroattivo, quella precedente.
L’Ufficio provvederà a darne comunicazione, oltre che al dichiarante, al Comune di precedente iscrizione e, qualora sussistano i presupposti di cui agli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 (dichiarazioni mendaci), all’Autorità di pubblica sicurezza.
IMPORTANTE:
– tutti coloro che intendono chiedere la residenza in base alla legge 23 maggio 2014 n 80, articolo 5, hanno l’obbligo di produrre, a pena di nullità della richiesta, il titolo di occupazione dell’alloggio (es: rogito, contratto di locazione, etc. ).
– in occasione del trattamento di pratiche anagrafiche (in particolare cambio di residenza o di domicilio), aventi riflessi sull’applicazione del tributo, il contribuente deve presentare la dichiarazione, originaria, di intestazione, cessazione o variazione, relativa alle utenze domestiche al Servizio Tributi nel termine previsto, fermo restando l’obbligo del contribuente di presentare la dichiarazione anche in assenza di detto invito (art. 28 comma 10 Regolamento T.A.R.I. approvato con Deliberazione del C.C. n. 24/2014).

Permalink link a questo articolo: http://www.comune.garda.vr.it/garda/?page_id=656

Realizzato con WordPress e Tema Graphene.